Idratazione: a che scopo?

Idratare non significa fornire un supplemento di acqua, bensì aiutare i piani cutanei superficiali allo scopo di contenere le perdite della naturale dotazione di umidità, ossia della sua attitudine a trattenere il fisiologico patrimonio idrico.

L’azione idratante va quindi indirizzata verso il recupero della Water Holding Capacity dello strato corneo e al ripristino della funzione barriera, cioè alla normalizzazione delle componenti lipidiche che si oppongono alla evaporazione.

Allora preferiamo prodotti in cui i principi attivi lavorino in sinergia su tutti i principali aspetti della disidratazione, da quelli più superficiali, con macromolecole proteiche vegetali o animali o GAG come l’acido ialuronico, fino al ripristino della barriera con fosfolipidi e ceramidi.




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti